Alessandro e Cristina

La loro storia inizia da un matrimonio (di altri). Lei, sorella della sposa, secondo lui è “una dama di altri tempi”. Lui, amico dello sposo, si sdraia sull’altare per fotografare gli amici e cattura la sua attenzione. Si conoscono, e nonostante la distanza, coltivano i loro momenti assieme sdraiandosi sui prati al sole, passando i pomeriggi a fare pasta fatta in casa, facendo chilometri ogni weekend per vedersi. Lei dà l’impressione di non lasciare niente al caso, lui la conquista facendole scoprire che un altro mondo – migliore – è possibile. Da quella telefonata di un lunedì di ottobre non hanno più smesso di sentirsi.